Oggi i lavoratori autonomi hanno spesso bisogno di rispondere alle chiamate sul proprio numero di telefono fisso dell’ufficio o di cellulare, anche quando sono fuori sede o all’estero. Oggi si può “virtualizzare” qualunque numero di telefono per poter rispondere da qualunque parte del mondo.

Numero di telefono virtuale

Caso 1: un numero di telefono fisso per l’ufficio da cui rispondere dal proprio cellulare

Poniamo il caso che abbiate un numero di telefono fisso in ufficio, VoIP o tradizionale, e che vogliate trasferire le chiamate sul vostro cellulare, in questo caso potrete scegliere un centralino virtuale o un centralino fisso IP ed attestare il vostro numero sul centralino telefonico con una di queste opzioni:

  • se avete un numero VoIP, sarà sufficiente configurarlo sul vostro centralino voip o farlo attestare sul vostro centralino virtuale XvoIP, e configurare una estensione interna con un vostro numero di cellulare. Dopodiché, una volta impostato il dialplan per inoltrare le chiamate in ingresso verso l’estensione appena creata, tutte le chiamate che arriveranno al vostro numero fisso, verranno inoltrate al vostro cellulare, cosicché potrete rispondere ovunque voi siate come se foste in ufficio;
  • se avete un numero di telefono fisso di un operatore tradizionale, avrete bisogno di un piccolo ed economico adattatore (gateway VoIP analogico) che vi permetterà di collegare la linea telefonica all’adattatore, il quale si collegherà via VoIP al vostro centralino telefonico IP o centralino virtuale. Il resto della configurazione sarà analogo al punto precedente.

Caso 2: un numero di cellulare nazionale da inoltrare ad un altro telefono (mobile o fisso) all’estero

In questo caso si potrebbe voler tenere un numero di telefono mobile italiano per permettere ai propri clienti di chiamarci sul nostro numero di telefono storico, che tutti i nostri contatti hanno, ma dal quale ci costerebbe troppo rispondere quando siamo all’estero. In questo caso avremo bisogno di un gateway VoIP GSM sul quale inseriremo la nostra SIM quando non saremo in territorio nazionale, ed un centralino virtuale o un centralino fisso VoIP per l’inoltro delle chiamate.
In questo caso, similmente a quello che abbiamo detto per il Caso 1, configureremo il centralino per ricevere le chiamate dal nostro gateway GSM e girarle ad una estensione interna che in realtà è un telefono IP all’estero, oppure un numero di cellulare estero o un numero di telefono fisso estero.
In tutti i casi, il nostro cliente chiamerà al nostro numero mobile come ha sempre fatto, ma noi risponderemo dal nostro cellulare all’estero o, ancora più economicamente, da un telefono IP collegato ad una qualunque ADSL nel mondo.

Dov’è la convenienza economica?

In entrambe i casi, ci sarà un costo per trasferire le chiamate verso il proprio cellulare o telefono fisso, mentre ricevere le chiamate su un telefono VoIP sarà ovviamente gratuito.
I costi di trasferimento chiamata offerti da XvoIP sono altamente competitivi, dato che è possibile arrivare a pagare il trasferimento delle chiamate (e le proprie chiamate in generale) anche meno di un centesimo + IVA al minuto sui telefoni fissi, e meno di 5 centesimi + IVA al minuto per trasferire le chiamate sui cellulari. Ed anche sui trasferimenti verso i telefoni esteri le tariffe sono incredibilmente competitive.