A volte capita che si disponga di una linea telefonica in una sede e si voglia collegarla ad un centralino analogico in una sede remota: ecco come è possibile farlo con due gateway FXS/FXO.
Un articolo tecnico più descrittivo lo trovate qui.

collegare-linea-analogica-via-voip

La soluzione prevede di collegare nelle due sedi due gateway FXS/FXO che consentano il direct IP calling, questo perché così non necessiteremo di un proxy (centralino IP) per mettere in comunicazione i due apparati. Ovviamente i due gatewy dovranno essere collegati alla medesima rete LAN o a delle reti che abbiano la possibilità di “vedersi”. La soluzione è applicabile anche assegnano ai gateway degli IP pubblici sui rispettivi router, ovviamente avendo cura di proteggere l’accesso tramite accurate regole di firewalling.

Per prima cosa andremo a collocare il primo gateway nella sede in cui è presente la linea telefonica e la collegheremo alla porta FXO del gateway. Assegnato questo primo gateway con un IP fisso, per esempio 192.168.1.10, lo configuriamo per ruotare tutte le chiamate in arrivo dalla linea, indistintamente, verso l’IP che assegneremo all’altro gateway, ad esempio 192.168.1.20.

Fatto questo, configureremo l’altro gateway con l’IP statico, nel nostro esempio 192.168.1.20, e stabiliremo che tutte le chiamate in ingresso via VoIP dovranno essere ruotate verso la porta FXS e viceversa, tutte le chiamate in ingresso sulla porta FXS dovranno essere ruotate verso l’IP dell’altro gateway (nel nostro esempio 192.168.1.10). A questo punto non rimane che collegare la posrta FXS alla porta FXO del centralino analogico, così le due parti saranno collegate via VoIP ma sia la linea telefonica che il centralino continueranno a lavorare in analogico.

Ovviamente queste sono soluzioni ibride che possono comportare problematiche e possono necessitare di test e regolazioni specifiche che variano in caso in caso. La soluzione migliore rimane sempre l’utilizzo di centralini IP nativi che dispongono di porte FXO.